L’Unione Europea è alla frutta

ottobre 15th, 2018 | Posted by admin in Comunicati

L’Unione Europea è alla frutta. Non sa più giustificarsi, se non come burocrazia legittimata da un sistema economico-finanziario retto da un’ideologia neogiacobina- il globalismo- che vuol dettare leggi a Stati e Parlamenti.
Da qui, la giusta reazione delle opinioni pubbliche, che però i politici hanno il dovere d’ incanalare in un progetto credibile.
Una nuova Europa che torni al trattato di Roma, cioè ad un patto confederale tra stati sovrani che potrebbe rappresentare l’unica via d’uscita dal vicolo cieco nel quale ci hanno cacciato gli “illuminati” che hanno pensato di poter uccidere la politica con la moneta.
Sta giungendo a compimento (prossime elezioni Europee) una lunga parabola che ha visto il trionfo di un liberismo che io invece lo definisco radicalismo l’liberal d’impronta americana.
Siamo alla fine di questo lungo periodo iniziato con la trasformazione geopolitica innescata dalla caduta del muro di Berlino.
Però occorre un progetto Europeo nuovo, chiaro e coorente, in cui gli Stati nazionali cedano sovranità in materia di sicurezza, difesa, immigrazione, intelligence, politica estera e anche economica con la creazione di Eurobond per gli investimenti
Questo è un percorso insidioso in quanto se il sovranismo, in Italia come altrove affermerà in opposizione al popolismo, allora si aprirà la strada alle costose demagogie grilline che non faranno altro che aumentare il nostro grado di asservimento ai mercati finanziari, come gli ultimi accadimenti stanno dimostrando.
Salvini ha davanti a se un bivio decisivo: guidare una rinnovata sintesi popolare-sovranista, o imboccare la via della demagogia pentastellata. Da questo punto di vista l’impostazione della manovra è un pessimo segnale., .

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

[logo-slider]